Inaugurazione della casa solidale "Amedeo e Candida"

"La nostra presenza in questa casa spero possa servire di stimolo e di aiuto per tutti quelli che oggi si trovano nella stessa situazione in cui eravamo noi fino a poco tempo fa. La possibilità di pensare che c'è sempre una mano tesa quando hai bisogno". Con queste parole Denis ha festeggiato l'inizio di una vita nuova. Lui e la sua famiglia saranno tra i primi inquilini della casa solidale "Amedeo e Candida", inaugurata giovedì 21 aprile a San Quirico. Una casa per chi è in emergenza abitativa, ristrutturata grazie alla collaborazione tra Sant’Egidio e Asef. All’interno del progetto “Una casa per chi non ha casa” la Comunità di Sant’Egidio, grazie ad un lascito testamentario, ha potuto mettere a disposizione 4 appartamenti per famiglie e persone in difficoltà. Questo progetto non fornisce solo una sistemazione degna a chi non può permetterselo, ma anche sostegno psicologico, spirituale, affiancamento al lavoro e reinserimento nella società, per ricominciare a vivere. Andrea Chiappori responsabile di Sant’Egidio a Genova ha dichiarato: “ Viviamo in un tempo paradossale con la crisi demografica oggi nella nostra città esistono moltissime abitazioni vuote, ma tanta gente non ha una casa dove vivere. C’è bisogno che tutti – le istituzioni, i privati, la società civile – diano il loro contributo per aiutare le persone ad avviare percorsi nuovi. Non basta la casa, ma, con la casa, bisogna dare gli strumenti per ritrovare l’autonomia e la fiducia nel futuro”. Della casa e degli ospiti si prenderanno cura un gruppo di volontari della Comunità.