Cerca

Presentazione del libro "Gli anziani e la Bibbia"

Aggiornamento: mar 8



"Parlando di età avanzata mi viene in mente un grande anziano, Papa Francesco, oggi in viaggio per portare speranza in Iraq, una terra da tempo segnata dall'orrore della guerra e delle divisioni. Lui, come i personaggi della Bibbia raccontati nel libro, ha una visione della sua vita e sogna in grande il futuro". Con un pensiero rivolto al Santo Padre l'arcivescovo di Genova Marco Tasca é intervenuto a conclusione della presentazione del libro Gli anziani e la Bibbia: Letture spirituali della vecchiaia. Nel nostro tempo in cui troppi anziani sono spinti ai margini della società da una cultura che li scarta e ritiene un peso - molti di questi sono chiusi in istituto- e specialmente in questo periodo di pandemia in cui tanti soffrono a causa della solitudine e dell'isolamento, irrompe la buona notizia di una rinascita. Il volume vuole infatti illuminare di una luce diversa il volto degli anziani, considerarli in maniera rinnovata. "La Bibbia - ha detto uno degli autori, il vescovo di Frosinone Ambrogio Spreafico - ci aiuta a comprendere il tempo presente e a discernere il futuro. Questo volume, che offre una lettura profonda dell'età anziana attraverso la vita dei personaggi biblici, tenta di rispondere a una domanda fondamentale, quella che Nicodemo pose a Gesù: 'Come può rinascere un uomo quando é vecchio? '(Gv 3, 4)". Gli anziani e la Bibbia è un testo che apre alla speranza: c’è bisogno di operare una rivoluzione culturale, mettere gli anziani al centro, per compiere un passo decisivo per le nostre città. Perché davvero senza anziani non c’è futuro.